Leggi tutte le Comunicazioni e le Scadenze dello Studio D’Aurelio – Commercialisti.

 

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta all’interpello 428/2022, ha chiarito che l’imposta di bollo addebitata al cliente concorre alla formazione del reddito imponibile del contribuente forfettario e, di conseguenza, è assoggettata a imposta sostitutiva.

 

Il 1 luglio 2022 ha visto l’eliminazione dell’Esterometro con la conseguenza che i dati delle operazioni transfrontaliere devono, d’ora in avanti, essere trasmessi utilizzando esclusivamente il Sistema di Interscambio e il formato XML.

In sostanza, e necessario trasmettere i dati delle operazioni estere all’Agenzia delle Entrate utilizzando il formato della fatturazione elettronica e si passerà da una trasmissione di dati massiva con cadenza trimestrale a una comunicazione telematica per ogni singola operazione.

 

A partire dal 1° luglio 2022 entrerà in vigore l’obbligo di adozione della fatturazione elettronica per i soggetti rientranti nel regime forfettario e che hanno conseguito, nel corso del 2021, ricavi o compensi, ragguagliati ad anno, superiori a 25.000 €; per tutti gli altri, l’obbligo scatterà il 1° gennaio 2024.

 

I contribuenti sono obbligati a presentare, entro il 30 giugno 2022, una dichiarazione che ha il duplice fine di effettuare il monitoraggio degli aiuti Covid ricevuti e di evidenziare le eventuali eccedenze da restituire.

 

L’attuale Legge di bilancio ha rinnovato anche per il 2022 il bonus tende da sole, misura introdotta nell’estate 2020 che consente di poter detrarre il 50% della spesa per l’installazione di schermature solari o chiusure oscuranti.

 

È all’attenzione del Mise lo studio di un sistema di indennizzi volti a mitigare gli effetti negativi dovuti al conflitto attualmente in corso in Ucraina che stanno interessando le piccole e medie imprese italiane che risultano essere maggiormente esposte con l’Ucraina stessa, la Russia e la Belorussia.

 

Le anticipazioni stampa relative al Decreto PNRR 2 (approvato in Consiglio dei Ministri il 21 aprile 2021) riportano che è stato introdotto un nuovo obbligo per le società che emettono carte e bancomat consistente nella trasmissione giornaliera dei dati relativi alle transazioni eseguite. Questo vuol dire che non ci saranno più vincoli sull’invio giornaliero dei dati sui pagamenti con il POS, i quali saranno trasmessi a prescindere dalla natura del soggetto che effettua la transazione.

 

Il Decreto Energia pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 21/03/2022 riconosce un credito d’imposta alle imprese non energivore che hanno subito un incremento dei costi energetici inerenti alle spese per energia elettrica e il consumo di gas naturale.

 

Il 1° marzo 2022, alle ore 12:00, è iniziata la Fase II del Piano Voucher del MISE che prevede il riconoscimento di un contributo fino a 2.500 € a copertura dei costi di connettività in favore delle micro, piccole e medie imprese.